11/22/2014

#22Nov Anonymous supports the victims of police brutality that striked once again!



[ENGLISH version] 


Dear citizens,

22th of November is an international day against police violence generated by the oppression of governments. The call out (http://anarchistnews.org/content/zad-calls-out-intl-day-against-police-november-22nd) originated from collectives (Occupants of the different ZAD - Zone À Defendre (zone to be defended)) in France after the killing of an ecologist student in a protest by an offensive grenade. His death was known by the pigs after 7 minutes but kept silent by the incompetent authorities while they were looking to blame the "violent protester". Many of our comrades all around the world have been killed or wounded in protests by their weapons while protesting against the oppression of these governments, pressured by the capitalist movement who want to impose their projects on society. We do not forget the fallen ones and we do not forgive their murderers.
Some, more radical, factions and individuals of anonymous have decided to synchronise online actions with those protesting on the street that day! We named it "Operation Anti Repression". We must inform the poeple by any tactic possible. We can no longer tolerate that people get forced on their knees by these mindless robots. Who "serves and protect" machines, capitalistic institutions and injustice. We protect the people. We fight back!

Join the movement, join the protests, join the actions!

We are Anonymous
We do not forgive
We do not forget
Expect us .... on November the 22th



[French Version]

Chers citoyens,

Le 22 novembre est un jour international contre les violences policières générées par l'oppression des gouvernements. L'appel (http://anarchistnews.org/content/zad-calls-out-intl-day-against-police-november-22nd) a pour origine des collectifs -occupants de différentes ZAD (Zones à défendre)- suite au décès par grenade offensive d'un étudiant en écologie lors d'un rassemblement. Les flics ont été au courant de sa mort après 7 minutes mais ont été maintenus silencieux par les autorités incompétentes pendant qu'ils cherchaient à incriminer les "violents opposants". Partout dans le monde, de nombreux camarades ont été tués ou blessés par leurs armes dans des manifestations contre l'oppression de ces gouvernements,sous la pression du monde capitaliste qui veut imposer ses projets de société. Nous n'oublions pas ceux qui sont tombés, et ne pardonnons pas leurs meurtres.
Certains, plus radicaux, individus ou factions d'anonymous, ont décidé de synchroniser des actions online avec la protestation dans la rue ce jour! Nous les avons nommées "Opération Anti Répression". Nous devons informer le peuple par toutes les tactiques possibles. Nous ne pouvons pas tolérer plus longtemps que le peuple soit mis à genoux par des robots sans âmes. Qui "servent et protègent"des machines, des institutions capitalistes et l'injustice. nous protégeons le peuple. Nous ripostons!
Organisons-nous et agissons.

Rejoins le mouvement, rejoins les manifestations, rejoins les actions! 

Nous sommes Anonymous
Nous ne pardonnons pas
Nous n'oublions pas
Attendez-vous à nous...le 22 novembre


[OPERATIONS november the 22th]

PRESS Release in Italian: http://anon-news.blogspot.ro/2014/11/anonymouspoliziapenitenziaria.html

*DDOS:
- 23 websites *.aliancepn.fr/com blocked during the whole day
11 websitwe

*Deface+DB Dump:
[BR]
- http://www2.policiacivil.sp.gov.br ///// DB DUMP ///// https://anonfiles.com/file/76f9042e08422fe10d23be59edfa8d1d
[FR]
- http://www.anorgend.org/  ///// user dump ///// https://cdn.anonfiles.com/1416090258483.txt

*DB Dump:
[FR]
- http://www.reserve-gendarmerie.org/
        DUMP: https://anonfiles.com/file/b6f4b6a9e1af4576cec27912e70761eb
        SCREEN: https://pbs.twimg.com/media/B3EeB1vCIAAAs6u.png

- http://info-crs.com/board
        DUMP: https://anonfiles.com/file/c5da0c9a267816cb0fc0dcb11060a827

- http://www.blog-fnrg.net
        DUMP: https://pad.riseup.net/p/r.f4adae14734d79b44746ac131a97d022
[BE]
- http://www.zpbwest.be DUMP: https://anonfiles.com/file/29d7c7ad6b89b88bcc36a05de3ed34cc
[IT]
- http://www.osapp.it DUMP: https://anonfiles.com/file/7cc73fdf8895f07706973b5d7d8e6697




[Italian Version]
Dopo giorni d'indagine siamo riusciti di nuovo nell'impresa di violare i database di svariati corpi di forze dell'ordine.Violati i database della polizia penitenziaria: pubblicate centinaia di dati personali, emails, allegati. Nulla risarcirà il dolore dei familiari delle vittime di stato, tuttavia con questa azione Anonymous li stringe metaforicamente a sè cercando almeno di costringere le forze dell'ordine, pecore sanguinarie in divisa alla trasparenza.
Invitiamo, come nostra consuetudine, ogni utente della rete a scaricare ed a leggere di persona il materiale riportato con questa operazione. 



Quasi 1000, sono le morti nelle carceri italiane dal 2002 al 2012 (vedi mappa). Per la precisione 518 sono i suicidi (56%), 183 (20%) sono le morti per malattia,177 (19%) sono le morti in carcere per le quali vi sono indagini in corso.
Si aggiungono le 26 morti in carcere per overdose e gli 11 omicidi. Per un totale di 915 detenuti morti dal 2002 al 2012. Tale conteggio non comprende le morti in questura , C.I.E., arresti domiciliari.
La fatiscenza e l'inumano sovraffollamento delle carceri italiane è evidente, ma, nostro avviso non basta a spiegare una media di circa 100 morti l'anno. Di fronte a forze dell'ordine che hanno torturato nelle caserme durante il G8 del 2001 a Genova, che hanno ripetutamente ucciso cittadini inermi sotto loro custodia (Cucchi,Aldrovandi,...) e che si sono poi permesse azioni intimidatorie verso i familiari delle vittime, la diffidenza ci sembra necessaria. Considerando quanto appena riportato, chi potrebbe davvero giurare che alcuni dei sopra indicati suicidi in carcere non siano stati in realtà omicidi provocati dagli agenti? Del resto in Italia non esiste alcuna legge contro la tortura da parte delle forze dell'ordine e le carceri rimangono luoghi di omertà dove carcerieri aguzzini possono operare senza alcun controllo.
La situazione che abbiamo descritto è indegna e rimane immutata da decenni, ciò rende palese che in realtà, al di là delle ripugnanti dichiarazioni di circostanza dei ministri in occasione dei processi per le poche morti su si è tentato di far chiarezza, è preciso interesse dello stato mantenere forze dell'ordine "fasciste", come le definì lo stesso ministro Giuliano Amato. La stessa magistratura non manca di ricordare la sua totale funzionalità agli interessi dello stato, suprema espressione dei padroni, con sentenze abominevoli come quella riguardante l'uccisione di Stefano Cucchi. Intanto poche ore fa un'altra persona caduta nelle mani delle forze dell'ordine è morta in circostanze sospette: Luigi Bartolomeo, arrestato il 21 ottobre per l'evasione dagli arresti domiciliari viene poi colto da malore e ricoverato d'urgenza all'ospedale di Loreto Mare dove muore qualche giorno dopo. L'avvocato del sig.Bartolomeo parla di "sottovalutazione delle condizioni di salute di Luigi Bartolomeo al momento dell'incarcerazione" oppure,sostiene "deve essere successo qualcosa" durante la carcerazione stessa; in altre parole o Bartolomeo è stato lasciato senza cure dai carcerieri così che andasse in coma, oppure è stato malmenato o torturato dagli agenti stessi.
Rilevando questa gravissima situazione richiamiamo la necessità di instaurare una videosorveglianza continua sui poliziotti che lavorano nelle carceri. Anonymous non ravvede in tale misura altro che un provvedimento emergenziale collo scopo di frenare al violenza poliziesca nelle carceri.

Più precisamente Anonymous rivendica:

  • Una legge contro la tortura da parte delle forze dell'ordine, che tuteli, al contrario di quanto avviene oggi, chi si trovi sotto la custodia degli agenti.
  • Una continua video sorveglianza nelle questure e nelle carceri al fine di garantire la tutela delle persone detenute o sotto la custodia degli agenti. E' necessario ricordare che tale richiesta è posta anche a causa del gran numero di "suicidi" nelle carceri italiane, circostanza che testimonia le condizioni disumane di reclusione e lascia dubbi sulla effettiva condotta della polizia carceraria.
  • Leggi che permettano di espellere dalle forze dell'ordine e di punire adeguatamente chi tra gli  agenti si sia macchiato di maltrattamenti, percosse o molestie contro persone in stato di fermo, arresto o comunque sotto custodia.                                                                                                                                                                                                                                                                             

Maledetto stato: uccidi le tue vittime inermi per mezzo delle forze dell'ordine, che spesso prima le segregano nelle caserme o nelle carceri e poi ti autoassolvi tramite i tuoi tribunali che concedono l'assoluzione agli agenti massacratori. Tutto ciò è ripugnante.
Fatte queste considerazioni abbiamo deciso di intrometterci nei databse delle forze dell'ordine, 
    trafugando, centinaia di dati personali, allegati. In particolare ci siamo dedicati alla famigerata polizia penitenziaria, principale responsabile dei soprusi, spesso mortali ai danni dei detenuti. Intendiamo così dare una parziale punizione ai fautori delle nequizie che ogni giorno avvengono nelle carceri italiane e mostrare anche l'usurpatore che più si crede sicuro e immune alla legittima ira delle vittime può esser colpito e tremare.

We are Anonymous.
We are legion.
We do not forgive.
We do not forget.
Expect us.






VITTIME DELLO STATO:
Federico  Aldrovandi (2005), Stefano Cucchi (2009), Riccardo Rasman (2006),  Giuseppe Uva (2008), Niki Aprile Gatti (2008), Carlo Giuliani  (2001),Massimo Casalnuovo (2011),Gregorio Durante (2011), Aldo Bianzino  (2007), Gabriele Sandri (2007), Simone La Penna (2009), Manuel  Eliantonio(2008), Marcello Lonzi (2003), Michele Ferrulli (2011), Dino  Budroni (2011), Carmelo Castro (2009),Daniele Franceschi  (2010),Giuseppe Casu (2006), Piero Bruno (1975), Giovanni Ardizzone  (1962), Rodolfo Boschi (1975), Gabriele Sandri (2007), Giuseppe Pinelli (1969).


SOPRAVVISSUTI:
Luciano  Isidro Diaz, Stefano Gugliotta, Luigi Morneghini, Paolo Scaroni etc..  etc.. (la lista dei morti di Stato sarebbe molto più lunga).


PRESS ITALY 
 
PoliziaPenitenziaria LEAKS EMAILS PACK
PoliziaPenitenziaria FULL DATABASE DUMP INFO (Email;Password;Address;Name;Surname;etc...)
osapp.it DUMP
(Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria)

DEFACE SAPPE.IT




PRESS ENGLISH/FRANCE @OpAntiRep
anorgend.org user dump

DEFACE anorgend.org

reserve-gendarmerie.org DUMP
info-crs.com/board DB DUMP
policiacivil.sp.gov.br DB DUMP

DDOS FRANCE
DDOS ITALY


4 comments:

  1. شركة نقل عفش بالدمام الشرق الاوسط متحصصه فى نقل عفش واثاث بالدمام ونقل العفش بالخبر كما انها توفر شركة نقل عفش بالجبيل والخبر وشركة نقل عفش بالقطيف والاحساء وجميع خدمات نقل العفش والاثاث بالمنطقة الشرقية بارخص اسعار نقل عفش بالدمام وتقدم ايضا شركة تخزين عفش بالدمام والخبر
    نقل عفش بالدمام
    شركة نقل اثاث بالدمام
    شركة نقل اثاث بالخبر
    شركة نقل اثاث بالجبيل

    ReplyDelete